Ai fini dell'ammissione alla classe successiva e dell'ammissione all'esame conclusivo del secondo ciclo di istruzione, nessun voto può essere inferiore ai 6/10 in ciascuna disciplina o gruppo  di discipline  valutate con l'attribuzione di un unico voto secondo l'ordinamento vigente. Sempre ai fini  dell'ammissione  alla classe successiva ed all'ammissione all'esame del secondo ciclo di istruzione, il voto di comportamento non può essere inferiore ai 6/10. Il voto di comportamento concorre alla determinazione della  media  (M) dei voti conseguiti. Il credito scolastico da attribuire nell'ambito delle bande di oscillazione indicate nelle tabelle va espresso in numero intero  e  deve  tenere  in  considerazione i  criteri  di  attribuzione  stabiliti dal Collegio dei Docenti. Il  riconoscimento di eventuali  crediti formativi non può in alcun modo comportare il cambiamento della banda di oscillazione.

In presenza di voto di Consiglio, anche solo per una disciplina, viene attribuito il punteggio più basso della fascia di appartenza.

  1. Partecipazione al dialogo educativo.
  2. Frequenza assidua alle lezioni (Non inferiore al 90% e conteggiata sugli effettivi giorni di scuola. Il numero dei ritardi influisce sull'attribuzione o meno della frequenza)
  3. Partecipazione con profitto ad attività integrative della scuola.
  4. Partecipazione con profitto all'IRC/Materia alternativa (almeno buono).
  5. Crediti formativi documentati.