Si invitano i docenti a leggere attentamente la nota prot. n. 388 del 17 marzo 2020 (in allegato). Il documento del Ministero dell'Istruzione

fornisce indicazioni sul significato della didattica a distanza e  affronta varie questioni:privacy,  progettazione delle attività, alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, valutazione delle attività didattiche a distanza. La didattica a distanza, in queste difficili settimane, ha avuto e ha due significati, si legge nel documento. Da un lato, sta servendo a "mantenere viva la comunità di classe, di scuola e il senso di appartenenza", combattendo "il rischio di isolamento e di demotivazione". Dall’altro lato, è essenziale per "non interrompere il percorso di apprendimento"