Il presente documento descrive le metodologie e le tecniche di intervento da adottare per la pulizia dei locali scolastici.
Obiettivo primario è la rimozione dello sporco e la conseguente rimozione della carica batterica, al fine di mantenere livelli accettabili di Igiene Ambientale, prevenire gli infortuni, minimizzare il rischio infettivo per gli alunni e gli operatori scolastici attraverso l’applicazione di corrette procedure di carattere igienico sanitario in grado di garantire la preparazione ed il mantenimento di ambienti e superfici pulite.

reteTerrAmbito2Questo regolamento scaturisce dall’impegno comune delle Scuole che fanno parte della rete territoriale Ambito 2, comprendente gli istituti scolastici dei Municipi II e IV di Roma, nella convinzione che l’adozione di un regolamento condiviso possa costituire un segno tangibile della volontà dell’Istituzione Scolastica di contenere e opporsi in modo fermo al bullismo e a tutte le sue forme di degenerazione.

Il presente documento descrive le metodologie e le tecniche di intervento da adottare per la pulizia dei locali scolastici.
Obiettivo primario è la rimozione dello sporco e la conseguente rimozione della carica batterica, al fine di mantenere livelli accettabili di Igiene Ambientale, prevenire gli infortuni, minimizzare il rischio infettivo per gli alunni e gli operatori scolastici attraverso l’applicazione di corrette procedure di carattere igienico sanitario in grado di garantire la preparazione ed il mantenimento di ambienti e superfici pulite.